Perché Capo Verde

Per il patrimonio di bellezze naturali che presentano le sue isole, baciate dal sole 365 giorni all’anno. I loro paesaggi sono caratterizzati dall’alternarsi di lunghe ed ampie spiagge sabbiose, acque cristalline, zone lussureggianti, scorci di deserto, dune e catene montuose. Ci sono spiagge per tutti i gusti: con acque calde ideali per nuotare, con onde lunghe e ventose ideali per praticare il surf ed il kitesurf.

Per il carattere mite della sua gente: i capoverdiani sono ospitali, gentili, con una cultura cosmopolita che si riflette nella loro musica e nella ricca gastronomia a base di pesce e frutti di mare.



Capo Verde Panorama


Cosa vedere a Capo Verde

Boa Vista Ideale per chi desidera una vacanza relax. L’isola con la sua forma rotonda ed un diametro di 30 km, offre oltre cinquanta chilometri di spiagge bianche e dorate, ricche di palme da dattero e bagnate dalle splendide acque color smeraldo dell’oceano. La più famosa è la Spiaggia di Santa Monica, una delle meraviglie di Capo Verde. Ubicata a sud-ovest dell’isola, con i suoi 22 km di lunghezza permette a qualsiasi visitatore di provare l’esperienza di sentirsi immerso nella natura incontaminata, nonostante sia tra le spiaggie più frequentate. La pittoresca Sal Rei e’ il capoluogo di Boa Vista e rappresenta la parte più autentica dell’isola fortemente influenzata dal Brasile. Sull’isoletta di fronte a Sal Rei si trovano i resti dell’antico fortino, costruito per difendersi dagli attacchi dei pirati, che offre uno scenario incantevole per sorseggiare un aperitivo accompagnato dalla tipica medusa fritta. Fundo das Figueiras è un villaggio che dista 21 km dalla capitale Sal Rei, conosciuto per la parrocchia civile di São João Baptista, gioiello dell’architettura locale. Da qui, percorrendo la nuova strada costruita nel 2012, è possibile raggiungere la parte nordorientale dell’isola per arrivare alla città di Rabil ed attraversare il Deserto di Viana. Un deserto sabbioso con una superficie di circa 80 km quadrati, oggi riserva naturale chiamata “Boa Esperança Nature Reserve”.

Isola di Sal L’isola del Sale offre tutti i confort per garantire una vacanza comoda e rilassante. La principale località turistica è Espargos, situata al centro dell’isola che si è sviluppata grazie alla sua vicinanza all’aeroporto Amilcar Cabral. Nella parte meridionale dell’isola si trova Santa Maria, un ex borgo di pescatori popolato da 2000 abitanti, che oggi unisce le tradizioni locali alla vita movimentata tipica delle località turistiche. Moroerira è un centro turistico-culturale ricavato da un’antica casa portoghese restaurata, dove sarà possibile acquistare anche prodotti tipici senegalesi.

La vera attrazione di Sal sono le spiagge, che per avere coste piatte e ventose, favoriscono la pratica di Kitesurf e Surf. La spiaggia di Santa Maria, situata sulla punta meridionale di Sal, e’ la piu famosa per i suoi 8 km di sabbia chiara finissima. Paradise Beach si trova invece nella parte settentrionale di Sal, circondata e protetta da dune di sabbia, è la spiaggia più incontaminata dell’isola, dove le tartarughe vanno a deporre le uova. La costa settentrionale di Sal e’ prevalentemente rocciosa e presenta uno scenario misterioso e suggestivo. Qui si trovano le Piscinas de Burracona, una stretta lingua di mare che si insinua tra le rocce a nord di Palmeira e la spettacolare baia di Pedra Lume, ampia e selvaggia.





SANTIAGO E’ l’isola più grande di Capo Verde ed ospita oltre la metà della popolazione totale dell’arcipelago. Ubicata fra le isole di Maio e Fogo fu la prima isola dell’arcipelago ad essere colonizzata. La sua capitale è Praia, dove si trova il più antico insediamento del paese, Cidade Velha, e’ stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità nel 2009, per essere la prima città costruita dagli europei ai tropici e la prima capitale dell’arcipelago di Capo Verde quando ancora si chiamava Ribeira Grande. Altri punti di interesse di Praia, che in portoghese e creolo significa “spiaggia”, sono: Il museo etnografico, inaugurato nel 1997 all’interno di un edificio coloniale del XIX° secolo, presenta un’interessantissima raccolta di oggetti che rappresentano gli usi e costumi del popolo Capoverdiano attraverso la sua storia. L’antico faro di Ponta Temerosa, Farol de Dona Maria Pia, costruito nel 1881 ed intitolato a “Maria Pia di Savoia, una delle ultime regine del Portogallo.





Vi invitiamo ad aprire le pagine e scoprire gli itinerari suggeriti su Capo Verde, ricordando che siamo specializzati nell’elaborazione di proposte su misura e che i nostri viaggi lasciano un’impronta, ma che ognuno lascia la sua impronta nel luogo che sente appartenergli di più!


Viaggi a Capo Verde

Share
Nascondi