สงกรานต์_ช้างเล่นน้ำ

Songkran, la festa più bagnata dell’anno!

La festa più importante dell’anno, in Thailandia, è il Songkran; la parola deriva dal sanscrito “samkranti” e significa trasformazione, più precisamente riferito al cambio del segno zodiacale nel calendario astrologico.
Durante il tempo ha preso diversi nomi, come “Festival dell’acqua” o “Festa della Purificazione”, ma sostanzialmente il Songkran è il Capodanno Thailandese.
Celebrato nel mese più caldo, principalmente tra il 13 e il 15 Aprile di ogni anno, può arrivare ad occupare anche una settimana di festeggiamenti.
Il Songkran segna l’inizio del nuovo anno buddista, festeggiato sia dai tailandesi, sia dai turisti che volano fino a Bangkok per assistere all’evento più colorato e bagnato di sempre; è riconosciuto e celebrato anche fuori la Thailandia, nei Paesi che hanno forte concentrazione di credenza Buddista, come la Birmania, Laos, Cambogia, Sri Lanka e Cina.
Si tratta per prima cosa di una festività molto sentita a livello familiare; il primo giorno, infatti, ci si riunisce per la pulizia annuale delle case e per fare delle offerte al tempio tutti insieme. Si partecipa a delle processioni verso i Wat, per portare doni ai monaci e, successivamente, bagnare con dell’acqua le immagini e le statue del Buddha. I giovani omaggiano i più anziani versandogli acqua profumata sulle mani, mentre questi altri li benedicono e pregano per i defunti.

Una volta fatti tutti questi riti religiosi, come ogni capodanno, anche il Songkran è caratterizzato dal divertimento e dai festeggiamenti che coinvolgono adulti e bambini.
E’ usanza, infatti, scendere in strada e scambiarsi gavettoni con chiunque, qualche volta anche accompagnati da borotalco o farina, fare battaglie d’acqua usando non soltanto secchi o bottiglie, ma ricorrendo a metodi più insoliti ed ingegnosi, il tutto contornato da molta allegria, gioia e risate.

L’unica regola è STARE AL GIOCO!
Durante questa celebrazione è impossibile restare asciutti, proprio perché l’acqua rappresenta “la pulizia”; bagnandosi completamente dalla testa ai piedi si lavano via i dispiaceri dell’anno passato e si lava via la sfortuna per l’anno appena iniziato.

LEAVE COMMENT

Share
Nascondi