PERCHE’ SINGAPORE?

Perché è una Città-Stato del sud-est asiatico, situata sull’estrema punta meridionale della penisola malese, 152 km a nord dell’equatore e gode di un clima privilegiato. Perché è una città cosmopolita dove vivono da tante culture e religioni. Perché qui tutto è all’avanguardia e le sue attrazioni da record, Singapore è detta la città dei primati.

LA TUA ESPERIENZA DI VIAGGIO

Accedi alle informazioni aggiornate in tempo reale dal nostro sistema e prenota online.
Le quote visualizzate nei preventivi online sono valide e garantite solo se la disponibilità dei servizi è effettiva.

Caricamento in corso...

COSA VEDERE A SINGAPORE

PADANG

Il quartiere di Singapore dove è possibile ammirare alcuni degli edifici coloniali simboli dell’antico imperialismo britannico: passeggiando tra le sue strade, vi imbatterete nelle imponenti facciate del Victoria Theatre, della City Hall, la vecchia sede del Parlamento e l’Empress Place Building, un edificio vittoriano che è sede del Museo della Civiltà Asiatica. Qui si respira un’atmosfera inglese anche nell’organizzazione e nella struttura delle aree verdi di questa zona, tutte estremamente curate e rispondenti a dettami architettonici che richiamo lo stile inglese.

Tempio Di Sri Mariamman

L’edificio religioso più importante di China Town ed è il più antico tempio Indù della città dedicata alla dea curatrice Sri Mariamman. La facciata è quella classica dei templi induisti, un’alta torre composta dalle divinità che sale fino al cielo. Il tempio è un trionfo di colori e forme diverse che sale verso l’alto della tipica piramide tronca. Se volte vivere appieno, andate ad ottobre, poiché si festeggia il Thimithi, dove i fedeli per festeggiare camminano sui carboni ardenti.

Landscape of the Singapore financial district
Singapore city skyline at sunset.

MARINA BAY

La zona più moderna di Singapore, a sud di Riverside. È un posto da non perdere che si estende per tutta l’area intorno al bellissimo Hotel Marina Bay Sands, con i giardini e le fontane, musei e gallerie all’avanguardia e ristoranti e negozi di lusso, teatro anche di uno dei più affascinanti GP di F1 in notturna. I Gardens by the Bay sono un’attrazione piena di fascino è soprattutto i “Super Trees”, alberi giganti puntellati di lucine e neon, al imbrunire incominciano ad accendersi che sembra di stare nel set del film di Avatar.

Marina Bay Sands è l’Hotel-icona, realizzato da 3 grattacieli di 55 piani, affiancati e sovrastati dalla SkyPark una piattaforfma lunga 380 metri, che contiene una splendida piscina con una vista mozzafiato sulla baia di Singapore, un giardino botanico e un ponte sospeso.

Singapore Flyer è la ruota panoramica più grande del mondo, dalla sommità lo sguardo spazia dalle isole della Malesia, a quella di Bintam e Batam dell’Indonesia. Lo spettacolo è suggestivo e si ha la possibilità di ammirarlo la città da un’altra prospettiva.

Giardini Botanici di Singapore se andate a Singapore non potete perdere i giardini botanici. È un posto incantevole con tantissime varietà di piante e si ha la sensazione di trovarsi da un’altra parte del mondo. In particolare la zona delle orchidee è magnifica, fidatevi resterete stupefatti dalla bellezza e la varietà di questi fiori con i vari colori e profumi inconfondibili.

LITTLE INDIA

Quartiere molto caratteristico dove vive la comunità indiana ed è uno dei quartieri più autentici, colorati e culturalmente vivaci della città. Grazie all’odore degli incensi e delle spezie è semplice immergersi in quella che è una vera atmosfera indiana, circondati da numerose bancarelle che, ad ogni angolo, offrono un’ampia gamma di prodotti locali.

La zona è caratterizzata da una moltitudine di templi indù, ma il più affascinante è il Tempio di Srinivasa Penumal, che colpisce per le ricche decorazioni e per le suggestive cerimonie e rituali.

Il quartiere si sviluppa tutto intorno alla sua strada principale, che è la Seragoon Road, e una passeggiata tra le sue storiche viuzze permette di avere una visione piena dei suoi principali punti di interesse. Se volete fare acquisti di souvenir, vi trovate al posto giusto.

Little_India_(4048444495)SINGAPORE WIKIPEDIA

KUDA IL VALORE DELL’ESPERIENZA

GASTRONOMIA

indonesia-6033061_1280_tresiahoban3

Grazie alla sua straordinaria multiculturalità, Singapore non solo si distingue per la bellezza architettonica dei suoi quartieri etnici, ma offre anche un panorama culinario ricco di contrasti e tradizioni. Singapore è un autentico paradiso per gli appassionati di gastronomia, ideale per chi ama esplorare nuovi sapori, sperimentando sia la cucina gourmet che lo street food. I caratteristici hawker center, chioschi che offrono una vasta gamma di cibi diversi, rappresentano una tappa imprescindibile per un’esperienza autentica delle tradizioni culinarie locali, dove convivialità e gastronomia si fondono. La cultura dello street food è così fondamentale che nel dicembre 2020 è stata inserita nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO. Tra i piatti iconici di Singapore, spiccano il chili crab, un granchio cucinato in una salsa al pomodoro speziata, un classico in ogni tavola della città, e l’hainanese chicken rice, composto da pollo accompagnato da riso, nella sua semplicità, conquista il palato dei locali. Considerando l’importanza della cucina, Singapore ospita numerosi eventi dedicati al cibo, rendendola la meta perfetta per i foodies in diversi periodi dell’anno. Il World Gourmet Summit è una manifestazione gastronomica di fama internazionale che celebra il talento e la creatività, offrendo esclusivi show-cooking di chef stellati e degustazioni gastronomiche e vinicole. Il Singapore Food Festival, svolgendosi nel mese di luglio, permette di immergersi in un mix unico di street food, cucina locale e proposte gastronomiche, con locali pop-up ed eventi mondani che animano le vie della città.

TRADIZIONI

sculpture-213822_1280_syoclo

Singapore è un affascinante mosaico multiculturale e multi-etnico, un dinamico melting pot di tradizioni e religioni che si riflettono in un calendario ricco di festività annuali. Con una popolazione eterogenea, prevalentemente composta da etnie cinesi, malesi e indiane ognuna con le proprie tradizioni e celebrazioni, la città-stato offre uno sguardo profondo sulla vasta diversità etnica e religiosa. Queste festività promuovono l’armonia e il rispetto tra le diverse comunità, incarnando la filosofia di Singapore che sottolinea l’importanza dell’unità nella diversità. Queste celebrazioni svolgono un ruolo cruciale nel preservare il patrimonio e le tradizioni, mantenendo vive antiche usanze da tramandare alle generazioni future. Tra le tante festività, ricordiamo la Danza del Leone, una delle tradizioni più affascinanti e spettacolari di Singapore, celebrata principalmente durante il Capodanno cinese. Si tratta di una vera e propria forma d’arte, basata su antiche leggende cinesi, simboleggiando la fortuna, la prosperità e la cacciata degli spiriti maligni. Durante le celebrazioni, i colorati leoni, manovrati da due o più danzatori, prendono vita nelle strade di Singapore, diffondendo tra le vie e le case auspici positivi. I commercianti attaccano tradizionalmente pacchetti contenenti soldi alla lattuga, sperando che i leoni li “catturino” per portare ricchezza nel nuovo anno. Le acrobazie impressionanti, l’agilità dei movimenti e la coordinazione tra i danzatori creano uno spettacolo coinvolgente e festoso. Infine,Il Dragon Boat Festival, o Duanwu Jie, è una festa tradizionale cinese che commemora il patriota Qu Yuan, il poeta e politico risalente al periodo degli stati combattenti. Questo evento, celebrato a Singapore con grande entusiasmo, si svolge nel quinto giorno del quinto mese lunare e coinvolge una serie di attività e celebrazioni vibranti. Il momento di maggior rilievo è la competizione di barche a forma di drago. Le squadre di rematori in barca gareggiano nei fiumi, animando lo spettacolo con forza e determinazione. La competizione non solo onora la memoria di Qu Yuan ma sottolinea anche la forza del lavoro di squadra e l’importanza di preservare le tradizioni. Inoltre, durante questa festività, le persone preparano zongzi, una specialità di riso avvolto in foglie di bambù, simboleggianti il cibo offerto per placare gli spiriti e proteggere dal male. In entrambe le celebrazioni, la Danza del Leone e il Dragon Boat Festival, la comunità di Singapore si unisce per onorare le radici culturali e rafforzare il senso di appartenenza, dimostrando come le tradizioni antiche possano ancora illuminare il presente con gioia, divertimento e significato.

IL MIO VIAGGIO A SINGAPORE!

COME ENTRARE A SINGAPORE

Documentazione di accesso:

Necessario, con almeno 6 mesi di validità residua dalla data di ingresso. Per eventuali variazioni alla normativa relativa alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia.

Vaccinazioni:

E’ obbligatorio il vaccino contro la febbre gialla per tutti i viaggiatori superiori all’anno d’età  che, nei 6 giorni precedenti all’ingresso in Singapore, abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese in cui la febbre gialla é a rischio trasmissione.

Visto:

Visto d’ingresso non necessario per turismo o affari, per soggiorni inferiori a 90 giorni.

Per ulteriori informazioni, sempre aggiornate, clicca sul sito di viaggiaresicuri.it oppure su salute.gov.it

MAPPA

I NOSTRI PARTNERS